Arancia Naveline

Arancia “Naveline”

intro2
generalità
Navel
ombelico
sfumature di verde
ingiallire2
stufa2
riconoscere
rosetta marrone
rosetta verde
Intro

l’arancia Naveline è un frutto che tende a diventare dolce e poco aspro, dal sapore delicato. Questo la rende sicuramente molto popolare, ma a mio avviso poco rappresentativa della vera bontà degli AGRUMI che, per essere tali, debbono essere AGRI..

Il frutto ha una pezzatura (dimensione) media molto grossa, la buccia è callosa e spessa, il che lo rende un frutto resistente, sia prima che dopo la raccolta. Inoltre la buccia può essere valorizzata per fare canditi. Inferiormente presenta un ombelico da cui prende il nome (in inglese navel) ed a cui corrisponde un frutticino gemello che si sviluppa all’interno del frutto principale. La polpa è più fibrosa che nelle varietà rosse, il che la rende  più grossolana e meno delicata da mangiare a spicchi. In compenso ha il grande pregio della precocità per cui, sebbene non sia la migliore, ci permette di gustare gli agrumi nel primo momento dell’inverno ed inoltre è davvero ottima messa a pezzi nell’insalata verde; condita con sale, peperoncino, olio ed un goccio di aceto di vino rosso (solo se l’arancia è dolce).

Periodo di maturazione: da metà novembre a metà gennaio.

Arancia “Valencia”

Di buccia grossa e un po’ granulosa, è comunque dolce e succosa. E’ “bionda” ma tardiva, matura in primavera. Periodo di maturazione: fine marzo, inizio maggio.

Arancia “Lane Late”

E’ un’ ”ombelicata” come il navel, quindi “bionda”, ottima da mangiare o da spremere, dolce e succosa. E con un lungo periodo di maturazione, che va da fine febbraio a metà maggio.