Marmellata di arancia amara
slide m a amara 1
slide m a amara 2
slide m a amara 3

 

Per fare questa marmellata abbiamo rispettato la ricetta tradizionale. L’unica differenza è che abbiamo ridotto lo zucchero, che tradizionalmente dovrebbe essere una parte per una parte di polpa e buccia. Dato che lo zucchero di canna, per quanto biologico, non è il più salubre degli alimenti, abbiamo ridotto la dose con l’obbiettivo di tenerci al minimo consentito per poter parlare di “marmellata di arance”. Ovvero il 45% rispetto al prodotto finito. Per il resto il procedimento è il solito..   Abbiamo tagliato le arance in quarti, rimosso manualmente semi e fibra senza sbucciare i frutti,  abbiamo tagliato la polpa unitamente alla buccia in dadi e strisce, zuccherato il tutto e messo in cottura per circa un ora e mezza mescolando di continuo. Durante la cottura la buccia rilascia tantissima pectina, per evitare di avere un risultato finale troppo denso, abbiamo aggiunto del succo (zuccherato) mezzora prima della fine dalla cottura. Il risultato è un prodotto molto aromatico, la buccia caramellata dalla cottura si mastica piacevolmente, il succo si è naturalmente gelificato e conferisce compattezza all’insieme. Ottima da spalamre sul pane o per accompagnare piatti salati dal gusto marcato, come carni e formaggi.

 

Vaso da 360 g

Ingredienti: arance selvatiche bio 60%, zucchero di canna bio